Roma - 07/10/2013

Roma, 7 ottobre 2013


Carissimi amici,
come vedete questa lettera non la scrivo da Bissau, come facevo solitamente, ma da Roma, dove da quasi un mese ho iniziato il mio servizio nella Direzione Generale del PIME. Potete immaginare quanto mi sia costato lasciare l’amata Guinea, dopo 21 anni! Ma la Missione non è nostra, viene da Dio, e ora cerco di servire il buon Dio con la stessa passione ed entusiasmo, laddove sono chiamato a vivere. Certo, mi manca la gente della Guinea, la vita di missione, le persone che conosciuto e amato; spesso mi ritrovo a pensare a loro, ai momenti belli e a quelli difficili e di sofferenza; ripenso alla difficile situazione in cui la gente si trova, alle persone concrete che forse oggi faticano a trovare il necessario per vivere, ai giovani che non hanno futuro, ai malati che non sono assistiti, a chi deve andare a scuola, ma si è trovato già uno sciopero di 60 giorni come inizio del nuovo anno scolastico …
La Radio l’ho lasciata in buone mani: i giovani formati con pazienza e passione in questi anni hanno dato prova di essere capaci di portare avanti con professionalità e creatività questa bella realtà. Inoltre il Pime si impegnerà a destinare un missionario perché diriga la Radio insieme al sacerdote guineense che mi ha affiancato in questi ultimi due anni.
Come potete intuire: fisicamente io in Guinea per sei anni non ci sarò, ma la gente è là, le iniziative create e sostenute anche grazie a voi devono continuare. Per ogni settore ho trovato chi continuerà a portare avanti le varie iniziative: Radio, scuole di villaggio, pozzi, aiuti agli studenti e ai malati, parrocchia e catechesi, Mansoa con le tante attività che sempre abbiamo seguito pur avendola lasciata 9 anni fa.. .
Inoltre in questi ultimi anni ho cercato, grazie ai vostri aiuti, di sostenere vari preti locali e missionari del Pime con meno aiuti, perché potessero anche loro sviluppare le attività di evangelizzazione e di sviluppo. E poi da quest’anno, grazie alla presenza di una coppia italiana dell’ALP, ho aiutato la nuova Casa Bambaran, una casa di accoglienza di bambini abbandonati, disabili o vittime di violenze. Stiamo anche ultimando una “Casa per le Mamme” sulle isole Bijagos, dove la mortalità materno infantile è altissima a causa della mancanza di strutture e di medici: questa casa sarà un grande aiuto per assistere le donne che manifestano problemi e rischi nella gravidanza. Infine, negli ultimi mesi che ero a Bissau, abbiamo rinnovato la nostra chiesa della Madonna di Fatima, per la gioia di tutta la gente, che per mesi ha fatto risparmi e sacrifici per dare la sua parte per coprire la metà delle spese: l’altra parte viene ancora una volta da voi e dagli amici del mio compagno di missione, p Guerino.
Confido quindi nella vostra fedeltà e nel vostro aiuto, perché appunto chi ha bisogno è rimasto in Guinea, e non possiamo dimenticarli. Io continuerò a seguire quanto viene inviato e a farvi sapere quanto si riuscirà a realizzare. E non dimentichiamoci di pregare per la Guinea!


Vi chiedo una preghiera anche per me, per questo mio nuovo servizio, che è molto delicato: che lo Spirito mi guidi, e che io possa esser docile ai suoi segni. Anch’io prego per ciascuno di voi, soprattutto per chi è malato e per chi ha subito dei lutti in questi ultimi tempi.


Con tanta amicizia e riconoscenza: p. Davide (tel: 3472597431)

Resta in contatto con P. Davide

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Ascolta Radio SolMansi

La Radio in Guinea Bissau è molto importante: si possono prevenire le malattie, favorire campagne di sensibilizzazione, educare al dialogo, alla pace ed all'ecologia, denunciare violazioni di diritti umani.

Contatti

Padre Davide Sciocco
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria Padre Davide

c/o Sciocco Virgilio - Via Toti, 5
20010 Canegrate(MI)

3404679056

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright Africa Padre Davide 2019